Contenuto riservato agli abbonati

Farra d’Isonzo vuole sbloccare la Toti. Sopralluogo nell’ex caserma

Ripreso il dialogo tra il Comune e la Regione per il trasferimento della struttura. Il sindaco Turchetto: «La palazzina alloggi è la chiave per la riqualificazione»

FARRA. Obiettivo dichiarato: il passaggio dal Demanio militare a quello civile. Primo passo in vista di quello successivo, che rimane la devoluzione dalla Regione al Comune. Stiamo parlando della caserma “Toti” di Farra, al momento una piccola (neanche troppo) cattedrale nel deserto il cui ambizioso progetto di reinserimento nel tessuto urbano è rimasto sinora invischiato fra lungaggini della burocrazia e rallentamenti legati dalla pandemia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

L'orsetto salvato nel Parco d'Abruzzo e ricongiunto alla famiglia: è l'unico caso in Europa

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi