Contenuto riservato agli abbonati

Aquileia, il Museo archeologico nazionale: dai gioielli alle monete il “Lusso e ricchezza”

Inaugurazione della nuova sezione a Villa Cassis Faraone nell’ambito di un progetto di rinnovamento

AQUILEIA. Raffinati gioielli, monete, oggetti in ambra, gemme intagliate e cammei. Quello che presenta il Museo Archeologico Nazionale (Man) di Aquileia non è un regalo di poco conto, per gli appassionati e per i semplici curiosi. Da venerdì 28 maggio, alle 17, apre la sua nuova sezione dal titolo “Lusso e ricchezza”. Propone le eccellenze della produzione artistica aquileiese: accessori per la cura personale (specchi, strigili, contenitori per unguenti e profumi, oggetti per cosmesi e acconciature), oltre, appunto, a monili e ad altri manufatti di gran pregio, espressione di prestigio sociale e, di sicuro, non di povertà. I reperti completano, con l’apertura del secondo piano, il percorso espositivo del Man, ospitato nella Villa Cassis Faraone e di recente reimpostato, per offrire un più coinvolgente percorso narrativo volto a illustrare e a raccontare l’antica città romana di Aquileia, tra i più importanti siti archeologici dell’Italia Settentrionale.

All’inaugurazione di oggi è attesa, a significare l’importanza dell’evento, la partecipazione del presidente della Regione, Massimiliano Fedriga; sono poi annunciati gli interventi di Emanuele Zorino, sindaco di Aquileia, del vertice della Direzione regionale musei, Andreina Contessa, del direttore del Man, Marta Novello, oltre che dell’autore del nuovo allestimento, Giovanni Tortelli.

«Sono estremamente felice di inaugurare l’ultima sezione del rinnovato percorso espositivo del Museo di Aquileia – afferma Marta Novello –. È un percorso avviato nel 2016 con il coinvolgimento di un gruppo di lavoro molto ampio che ha portato competenze e professionalità diverse per la realizzazione di un progetto museale completamente rinnovato nei contenuti e nelle modalità espositive, oltre che sotto il profilo della comunicazione al pubblico. L’intento è naturalmente di rendere fruibile la città romana al più alto numero di visitatori». Per la nuova sezione del Man, è stata selezionata un’ampia scelta di oggetti, tratti dalla collezione delle 6000 gemme del Museo. Ciascuno, in base al suo materiale, è valorizzato in teche con illuminazioni diverse. Ciò per far risaltare le caratteristiche dei materiali evidenziandone la raffinatezza delle decorazioni, anche grazie all’uso di lenti d’ingrandimento. L’inaugurazione di oggi sarà diffusa esclusivamente in diretta streaming sul sito del Museo per consentire una visita in anteprima del secondo piano del Man, dove la sezione “Lusso e ricchezza” è allestita. Da domani le visite saranno possibili non solo in modo virtuale.

Video del giorno

Trieste, disordini in posta: il candidato sindaco Ugo Rossi portato via dai carabinieri

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi