Contenuto riservato agli abbonati

La partenza a Grado dal ponte girevole in mezzo alla laguna

Il via della tappa alle 13.30 da Testata Mosconi, prima la firma dei corridori in piazza Biagio Marin e il giro in porto

GRADO. Cinque chilometri di asfalto che tagliano in due la laguna. Sulla destra l’isola-santuario di Barbana; dall’altra parte verso Porto Buso al confine fra le lagune di Grado e Marano (un tempo quel canale divideva Italia e Austria). Sarà proprio la suggestiva strada translagunare costruita sopra un primordiale argine in terra a essere, per la terza volta, al centro dell’attenzione di una tappa del Giro d’Italia di ciclismo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi