In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Cervignano

L’Isis della Bassa friulana diventa capofila di un progetto scolastico per l’estate che mira ad estendere ai mesi di giugno, luglio e nella parte finale di agosto, l’attività didattica, dei laboratori e di orientamento. In attesa che si concluda l’iter per ricevere i finanziamenti da Regione, ministero dell’Istruzione e Unione Europea che ha già portato circa 115 mila euro, i soggetti coinvolti, allievi, docenti e personale amministrativo, hanno risposto con entusiasmo ai progetti che si articoleranno in quattro campi distinti: approfondimento disciplinare, attività di arricchimento culturale e artistica, attività in laboratorio e percorsi di orientamento verso l’alternanza scuola-lavoro. Attività che rispecchiano le volontà e le aspettative dei ragazzi che, nel sondaggio istituito dalla scuola, hanno espresso le loro preferenze orientate prevalentemente verso i laboratori e l’attività sportiva, senza tralasciare altri campi di interesse.

Inoltre, grazie al cosiddetto “accordo di rete” stipulato tra l’Isis della Bassa friulana, presieduto dal dirigente Oliviero Barbieri e altre 7 scuole medie della Bassa, anche gli allievi delle secondarie di primo grado potranno approcciarsi alle attività promosse dalla scuola superiore, soprattutto avere un’occasione per iniziare a conoscere gli istituti che, per l’Isis della Bassa friulana comprende quelli professionali, tecnici e i licei.

A partire da fine agosto, infatti, cominceranno dei pre-corsi che accompagneranno gli studenti delle medie in discipline nuove e per le quali serve un approfondimento maggiore. A questo patto, che apre nuove prospettive tra medie e superiori, hanno aderito i Comprensivi di Palazzolo, Aiello, Gonars, Palmanova, San Giorgio, Aquileia e Cervignano. Gli allievi delle medie di Cervignano, dunque, dopo lo stop dato dalla dirigenza scolastica ai progetti estivi per l’indisponibilità degli uffici amministrativi a svolgere la parte burocratica potranno frequentare altri corsi.

Si stanno delineando le modalità di accesso ai corsi da parte degli allievi, ma al momento la cifra dei partecipanti si attesta sui 500 allievi che hanno già aderito. Le adesioni sono gratuite con un modulo base di 10 ore per ogni corso. Le attività si svolgeranno all’interno e all’aperto delle scuole, anche in luoghi di particolare interesse storico–artistico, e le strutture sportive comunali e non. Coinvolti al momento, oltre 40 docenti, per un totale di 56 corsi. Tra i titoli più accattivanti: “Graffiti, writers e street art”, “Laboratorio di meteorologia”, “Sapersi difendere senza contatto”, “Poetry Reading”, “Laboratorio di astronomia”, “La chimica a tavola”, “Laboratorio sulle emozioni”.—



I commenti dei lettori