Contenuto riservato agli abbonati

La Fiat Uno fatta inabissare nell’Isonzo e quell’inseguimento da film

La Fiat Uno incagliata sotto la passerella tra Gradisca e Poggi

Rimane vivo il filone isontino dell’indagine sui colpi messi a segno dall’organizzazione

Parallelamente all’operazione che ha sgominato la “banda delle ruspe”, rimane vivo il filone isontino dell’indagine sui colpi messi a segno dall’organizzazione. La Procura di Gorizia, infatti, è da tempo al lavoro per ricostruire le azioni criminose compiute dai quattro malviventi di origine rumena sul territorio provinciale. Fra questi, in particolare, ci sono i due colpi messi a segno ai danni del supermercato Eurospin di Capriva ad esattamente 12 mesi di distanza l’uno dall’altro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, entrano i primi camion al Porto

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi