In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
san giorgio di nogaro

Il sindaco verso l’addio Ora spunta l’ipotesi del commissario ad hoc

L.V.
1 minuto di lettura

Ruda

Grande successo, in termini sanitari, per le vaccinazioni (con Moderna) organizzate nella sede della Protezione civile di Perteole di Ruda, coordinata da Palmina Mian, e che ha visto in questo fine settimana vaccinati circa un’ottantina di pazienti dai 18 ai 60 anni di età, con patologie croniche o in stato di salute particolare. Hanno aderito circa una decina di medici di base di tutta la Bassa Friulana: Galimberti, De Nicolellis, Sousianeh, Buongiovanni, Ventura, Londero, Liberale, Aschettino, Verbano, Tonelli. Soddisfazione del sindaco di Ruda Franco Lenarduzzi, che esprime però alcune perplessità per quanto riguarda la gestione della “questione vaccinale” da parte della Regione Friuli-Venezia Giulia.

«Finalmente siamo riusciti ad attivare il nostro centro. L’unico in un bacino di quasi trentamila abitanti. Il grande rammarico è che il nostro centro, attrezzato da mesi e fin qui in grado di effettuare più di quattromila tamponi, sarebbe stato pronto a partire molto tempo prima di adesso. Il distretto, i medici e i volontari della Protezione civile, che da tempo svolgono un’ottima attività in affiatamento e collaborazione presso la sede della Protezione civile comunale, hanno dato prova di essere in grado di gestire anche questa seconda fase per i vaccini. Francamente, però, sfuggono i motivi del ritardo regionale. Grazie a tutti coloro che si sono impegnati in tanti mesi a contribuire fattivamente nel combattere la pandemia senza pregiudizi e grande armonia d’intenti».

Adesso, a seconda delle richieste ai medici di base aderenti alla campagna (tra cui anche diversi di Cervignano, il centro con più abitanti), le vaccinazioni continueranno mercoledì e giovedì pomeriggio, sabato e domenica mattina. Dal 6 giugno i richiami per la seconda dose di chi si è vaccinato tra l’8 e il 9 maggio. —

L.V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



I commenti dei lettori