Covid, in Fvg casi di variante colombiana e sudafricana

Il centro vaccinale di Muggia fresco di inaugurazione. Foto Andrea Lasorte

La sudafricana in uno dei membri di uno yacht proveniente dalla Croazia (ora negativizzato). La colombiana riscontrata in più soggetti

TRIESTE. In Friuli Venezia Giulia è stata rilevata la presenza di varianti sudafricana e colombiana del Coronavirus.

A darne notizia lunedì 10 maggio è il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi.

"Secondo quanto ci è stato da poco comunicato - spiega Riccardi - il caso di variante sudafricana è stato individuato in uno dei membri di uno yacht proveniente dalla Croazia (ora negativizzato) con quattro persone di equipaggio a bordo e una quinta persona proveniente dal Sud Africa. Tutti avevano effettuato un tampone con esito negativo 48 ore prima".

L'equipaggio ha fatto regolare comunicazione di ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell'Asugi ma non è stato posto in quarantena poiché personale viaggiante.

Dopo la comunicazione della positività, le altre persone sono state messe in quarantena a bordo dell'imbarcazione in cabine separate. I tamponi di fine quarantena del 24 aprile hanno dato esito ad un'altra positività, con evidenza di negativizzazione il 5 maggio. Non ci sono altri contatti stretti. Oggi sono stati eseguiti nuovamente i tamponi alle persone rimaste a bordo.

Quanto invece ai casi di variante colombiana, in seguito alle valutazioni fatte sui campioni positivi presso il laboratorio di Asufc, sono stati trovati una serie di soggetti portatori della variante stessa.

La variante sembra avere una trasmissibilità importante e le persone positive, rilevate nell'area udinese, sono state prese in carico dal Dipartimento di prevenzione per tutte le misure conseguenti.

Video del giorno

La partenza della Adriatica Ionica Race da Trieste

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi