Contenuto riservato agli abbonati

L’ex campione Talotti in lotta con la malattia sposa Stibilj, la fuoriclasse del pattinaggio

Silvia Stibilj e Alessandro Talotti assieme al piccolo Elio

La celebrazione nella casa di Udine dove Alessandro Talotti si è unito a Silvia Stibilj

Due mani che si stringono. Forte, adesso più di prima. Perché ora a suggellare un amore, dopo tre anni di fidanzamento, c’è una parola in più. C’è un “sì”. Se la sono scambiata alle 16.30 di venerdì pomeriggio nella loro casa a Udine l’ex campione friulano di salto in alto Alessandro Talotti, 40 anni, e Silvia Stibilj, 27 anni, triestina, stella mondiale del pattinaggio artistico. In braccio il piccolo Elio nato sei mesi fa. Attorno a loro i familiari e i quattro testimoni Erica, Pietro, Marco e Macrì. Sorridono, felici. «Perché è stato un giorno di grande gioia, abbiamo scelto di fare una cerimonia semplice, tra pochi intimi ed è stata davvero bella. Una cerimonia sentita e profonda. La cosa più importante era essere insieme in quel momento e viverlo con i nostri cari» racconta Silvia. Insieme. Uno a fianco dell’altra.

Come lo sono nella battaglia che Alessandro sta combattendo contro il cancro. Una battaglia «lunga» che affronta ogni giorno con quella determinazione che l’ha portato a raggiungere il primato di 2.30 di salto in alto all’aperto e di 2.32 al coperto e a partecipare a due Olimpiadi. «Ciò che conta di più è quello che rappresentava questo gesto – prosegue Silvia – che per noi è davvero molto importante, è stata davvero un’emozione forte». Una doppia cerimonia, prima quella religiosa officiata da don Christian della parrocchia di San Marco, che aveva ricevuto l’autorizzazione direttamente dal vescovo, e poi quella civile celebrata dall’assessore del Comune di Udine Alessandro Ciani. Silvia, vestita con un elegante abito blu, si emoziona a raccontare quei momenti. «Una decisione nata un po’ all’improvviso, ma alla fine sono proprio le cose organizzate all’ultimo e spontanee quelle più belle».

Video del giorno

Nicola Tanturli ritrovato vivo, il giornalista che ha dato l'allarme: "Sentivo chiamare mamma"

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi