Contenuto riservato agli abbonati

Trieste-Opicina rivive la gara che vide il primo trionfo della Ferrari

La competizione torna con una nuovo nome: “Primo Slalom Trieste”. Ma il suo fascino, ricorda Corrado Ughetti, resta quello antico: “La Ferrari conquistò la sua prima vittoria proprio a Trieste”. Sabato le prove, domenica 9 maggio la gara

TRIESTE Una corsa che non muore mai. La Trieste-Opicina domani ritorna, ancora una volta, anche se con una nuova denominazione, quella di “Primo slalom Trieste”, a risvegliare lo spirito dei tanti appassionati di motori che da sempre albergano in città e che si fanno trovare pronti al richiamo di questa corsa in salita, puntando anche a stimolare la curiosità dei giovani che, di questa storica competizione, hanno solo sentito narrare.

Tutto pronto per il "Primo slalom Trieste": intervista a Carmelo Fusaro

La tradizione

«La Trieste-Opicina – spiega Corrado Ughetti, fiduciario dell’Aci sport per Trieste – ha un fascino che si tramanda da generazioni e noi, con questo “Slalom” che ne ripercorrerà un tratto del tradizionale tragitto, vogliamo proprio rinverdire quella straordinaria atmosfera che si respirava fra gli spettatori che si assiepavano lungo il percorso verso l’Obelisco. Non va dimenticato – sottolinea – che la mitica Ferrari la sua prima vittoria in assoluto la conquistò proprio a Trieste».

Un chiaro successo la gara, che vedrà al via grandi personaggi dell’automobilismo come Alex Caffi, Fulvio Bacchelli e Lucio De Zanche, l’ha già registrato, perché sono ben 52 i piloti che hanno aderito alla competizione iscritta nel calendario Aci Sport 2021, organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica E4Run, che si articolerà su un tratto di due chilometri e 500 metri, disegnato sul tracciato dello storico percorso della Trieste-Opicina per la specialità dello slalom, caratterizzato da chicane regolate da birilli. Un risultato di partecipazione che conferma la grande passione per una corsa in salita le cui radici affondano nel più genuino spirito sportivo.

«Quella prescelta è una formula che crediamo possa rivelarsi vincente – aggiunge Ughetti – anche perché va rilevato che questa sarà una vera e propria gara di velocità, nel corso della quale si vedranno competere vetture costruite con motori adatti per sprigionare il meglio di loro stessi, esprimendo la potenza di cui sono dotati. Gli spettatori – prosegue il fiduciario dell’Aci sport – potranno anche godere della presenza di automobili storiche, anch’esse però nate e conservate per partecipare a gare di velocità su strada».

Il percorso

Nel dettaglio, il percorso riprende un tratto della competizione che rientrava nel Campionato europeo di percorso in salita e che vide nomi celebri calcare le sue curve, tra questi Tazio Nuvolari, che portò nell’edizione del 1930 la prima vittoria assoluta alla scuderia Ferrari. Si partirà infatti dalle “Beatitudini”, per arrivare all’Obelisco, classico punto d’arrivo per questa e altre competizioni. A fungere da base logistica dell’intera manifestazione sarà l’area dell’Università, in particolare il parcheggio di piazzale Europa. «È la prima volta in assoluto – riprende Ughetti – in cui una zona universitaria assolverà a questo compito, e anche questo è un segno dei tempi, una traccia sulla quale vogliamo insistere anche nel futuro».

Gli orari

Proprio la cittadella universitaria sarà la sede, oggi dalle 14 alle 19.30, delle verifiche sportive e tecniche ante gara. Domani invece, dalle 9 alle 16, in programma la prima manche di prova e a seguire le tre manche di gara. Il trasferimento dal parco assistenza alla zona di partenza avverrà con staffette motociclistiche. «In questa occasione – conclude Ughetti – siamo riusciti a portare a Trieste piloti che corsero la vecchia e mai dimenticata Trieste-Opicina e figli di piloti che vissero questa straordinaria avventura, coniugando così diverse generazioni, accomunate dalla grande passione per questa disciplina sportiva».

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi