Contenuto riservato agli abbonati

Gorizia, tavolini dei bar anche sulle strisce blu per aiutare la ripresa

I bar, le pizzerie e i ristoranti hanno “conquistato” gli spazi esterni e occupano già le zone blu ma, con la nuova delibera, ci sarà la possibilità di allargarsi ancora di più Foto Bumbaca

GORIZIA Meteo-dipendenti. Questo, loro malgrado, sono diventati i baristi e i ristoratori, costretti a sperare nel bel tempo per poter lavorare in maniera dignitosa. Perché fondamentale è avere, sì, a disposizione spazi esterni ma anche giornate belle in cui Giove pluvio non si metta di traverso.

Il Comune non è ancora attrezzato nel determinare le condizioni meteo ma, intanto, cerca di aiutare l’economia goriziana a ripartire. È questa la parola d’ordine della giunta Ziberna che, nell’ultima seduta, ha approvato una delibera in cui si concede la possibilità, ai gestori di bar e ristoranti, di collocare sedie e tavolini anche sulle zone blu, fino a sei posti auto complessivi.

«È un intervento che avevamo già attivato con successo lo scorso anno - spiega l’assessore alle attività produttive, Roberto Sartori - ma, oggi, lo abbiamo ampliato con l’aggiunta di ulteriori posti-auto da utilizzare per la somministrazione di cibo e bevande. Non solo - aggiunge -: sarà anche possibile occupare aree per la sosta poste sul lato opposto rispetto all’ubicazione del pubblico esercizio. Ciò, ovviamente, a patto che il servizio di somministrazione venga svolto esclusivamente presso l’area di occupazione a cura di personale addetto all’esercizio che dovrà avvalersi, per il passaggio, di attraversamenti pedonali e raccogliere gli ordinativi, consegnarli, riscuotere i pagamenti ed effettuare ogni eventuale comunicazione relativa con la clientela».

Un aiuto tangibile, dunque, in un momento difficile per queste categorie in prima linea. «È chiaro - ribadisce Sartori - che se ci dovessero essere delle ulteriori esigenze da parte degli esercenti, le valuteremo insieme ed effettueremo, all’occorrenza, ulteriori interventi. Voglio anche annunciare che anche per quest’anno ci sarà l’esenzione Tosap per tutto l’anno».

Oltre alle zone blu, esercenti e ristoratori avranno la possibilità di utilizzare anche dei gazebo pieghevoli che dovranno essere stabilmente ancorati al suolo mediante zavorrature che non dovranno essere d’intralcio ai pedoni. Questa l’altra novità contenuta nella delibera licenziata dalla giunta comunale.

«Anche quest’anno abbiamo voluto sostenere i locali cittadini concedendo spazi ulteriori all’esterno e mi auguro che i goriziani, come era già accaduto lo scorso anno, li frequentino numerosi, sostenendo così l’economia e vivacizzando la città nel pieno rispetto delle regole anti-contagio», fa eco il sindaco Rodolfo Ziberna.

«Ultimamente ci sono state aperture di nuovi locali in città e, questo, ci fa ben sperare per il futuro anche se le ripercussioni del Covid-19 sono, indubbiamente, durissime e commercio e artigianato sono stati particolarmente colpiti in questi mesi. Certo, il Comune sta facendo tutto il possibile ma ci dovrà essere un intervento forte dello Stato per aiutare chi, in questo periodo, si è trovato a fare i conti con un’attività chiusa a singhiozzo e, quindi, con le entrate fortemente ridimensionate a fronte di spese rimaste uguali. Ciò che si può fare lo abbiamo fatto e lo faremo e anche nel prossimo Bilancio di previsione che, a breve, porteremo in Consiglio comunale, ci saranno ulteriori interventi a supporto dell’economia. Tutti dobbiamo remare nella stessa direzione perché solo così riusciremo davvero a ripartire». —

Video del giorno

Nicola Tanturli ritrovato vivo, il giornalista che ha dato l'allarme: "Sentivo chiamare mamma"

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi