Contenuto riservato agli abbonati

Pescato un maxi pesce ragno nelle acque di Ragusa

Foto tratta dal portale Otvoreno more

La tracina pesa oltre 1,7 kg per 51 cm di lunghezza: è quasi record per la sua specie, molto temuta dai pescatori perché le sue punture sono pericolose

RAGUSA Quando il pesce ha abboccato e in modo prepotente, ha pensato a tutto fuorché ad una tracina. Invece dopo un recupero abbastanza lungo, con strappi e fughe verso il basso da parte della preda, il pescasportivo raguseo Nikša Bogdanović è riuscito a catturare un pesce ragno da primato o quasi: 1 chilo e 705 grammi di peso, per una lunghezza superiore al mezzo metro, precisamente di 51,6 centimetri.

La sua sorpresa è stata forte perché si tratta di uno tra i più grandi esponenti di questa specie, molto temuta dai pescatori perché le sue punture sono molto pericolose. Provocano in breve tempo fortissime irritazioni e dolori crescenti, in grado di propagarsi per tutto il corpo.

La tracina è molto pericolosa specie per coloro che soffrono di malattie cardiache: ci sono stati casi in cui la puntura di questo pesce ha provocato la morte per arresto cardiocircolatorio.

Bogdanović, che ha voluto cimentarsi nel jigging, tecnica che suscita un crescente interesse specie nelle acque della Dalmazia, ha preso una tracina drago (Trachinus draco), catturata l'altro giorno ad una profondità di 78 metri e nelle vicinanze dell'isolotto di Sant'Andrea, a ovest di Ragusa. Nelle riviste specializzate si legge che il più grande esemplare di tracina drago mai registrato era lungo 53 centimetri e pesante 1 chilo e 900 grammi.

Video del giorno

Nicola Tanturli ritrovato vivo, il giornalista che ha dato l'allarme: "Sentivo chiamare mamma"

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi