Contenuto riservato agli abbonati

Botsman, dalla Russia allo zoo di Lubiana per evitare l’estinzione della tigre siberiana

Nato in cattività a Mosca, lo splendido esemplare maschio è inserito in un programma europeo di ripopolamento della specie 

LUBIANA È stato ribattezzato Bos, ma non è Bruce Springsteen (anche perché manca una “s”), il significato però è lo stesso: Grande capo. La sua missione? Dalla Russia con amore per dirla alla 007, ma lo spionaggio non c’entra. Lui, infatti, il nostro misterioso personaggio altri non è che uno stupendo esemplare maschio, 200 chili di muscoli, di tigre siberiana, nato il 7 maggio del 2011 allo zoo di Mosca, quindi con passaporto firmato Putin.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi