Sindacati in piazza Unità per la Festa del lavoro

Un’altra festa del Primo maggio, causa la pandemia, con le manifestazioni in forma ridotta, senza cortei e con le presenze contingentate. Cgil, Cisl e Uil hanno fissato il loro appuntamento per stamane, alle 10.45, in piazza Unità.

«Questo modo di celebrare il Primo maggio – indicano i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Villiam Pezzetta, Alberto Monticco e Mauro Franzolini – non è soltanto una doverosa dimostrazione di responsabilità, ma anche un segnale di rispetto nei confronti delle vittime, di chi è ricoverato, di chi lotta contro la malattia o è tuttora pesantemente penalizzato dalla pandemia sotto il profilo del lavoro e del reddito». Mentre le bandiere dei sindacati sventoleranno nel centro città, molti dei negozi – aderendo ad un’iniziativa di Confcommercio-Federmoda – oggi resteranno aperti. Una scelta, che i sindacati «comprendono ma non condividono».


Alle 10, sempre in piazza Unità, il gruppo anarchico Germinal, con Cobas e Usi-Cit Trieste, darà vita ad un flash mob. Fnsi celebra la Festa dei lavoratori con un webinar, in streaming sulla pagina Fb del sindacato dei giornalisti. Assostampa Fvg invita giornaliste e giornalisti a partecipare alle manifestazioni indette dai sindacati confederali, a Trieste e nelle altre città della regione. Infine, un appello «ad impegnarsi tutti insieme affinché il cambiamento, che sicuramente ci sarà e che in parte è già in atto, porti anche nuove opportunità», arriva dal coordinatore provinciale di ProgettoFvg Giorgio Cecco. —



Video del giorno

Trieste, pronta la nuova strada per Monte Grisa

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi