Volontari al lavoro per pulire i fondali davanti ai Topolini di Barcola

Trovate bottiglie e lattine in quantità minore del solito, un segnale positivo, probabilmente in parte dovuto all’emergenza pandemica

TRIESTE Si è svolta oggi, primo maggio, una pulizia dei fondali nello specchio d’acqua davanti ai Topolini di Barcola, nell’ambito del “Progetto per l’Ambiente” che coinvolge varie associazioni di volontariato, ambientaliste e sportive, seguito agli interventi previsti con “AmareFvg” ideato dall’assessorato Regionale all’Ambiente.

Hanno partecipato all’iniziativa FareAmbiente Fvg, Mare Nord Est, l’Altritalia Ambiente, Circolo Subacqueo Ghisleri, Murena Diving, Tangaroa ASD, Cani da Salvataggio Trieste e Pompieri Volontari Trieste.

“Finalmente riprendiamo l’attività di sensibilizzazione ambientale sul campo – così Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente – abbiamo trovato soprattutto plastiche varie, bottiglie e lattine, di certo in quantità minore del solito, questo è un segnale positivo, probabilmente in parte dovuto all’emergenza pandemica, ma anche e come rilevato negli ultimi anni, ad una sensibilità e attenzione maggiore da parte dei cittadini verso la salvaguardia del nostro ambiente marino”.

“Un fondale pulito in vista dell’apertura della stagione balneare, questo hanno voluto fare le associazioni partecipanti oggi - sottolinea Adriano Toffoli Vice Presidente nazionale di L’Altritalia Ambiente - un messaggio alla cittadinanza per una sensibilizzazione ambientale e di tutela marina, affinché ci sia la responsabilità da parte di tutti in tal senso”.

Video del giorno

Trieste, pronta la nuova strada per Monte Grisa

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi