Grado, concessa l’estensione gratuita ai dehors di bar e di ristoranti

La decisione della giunta alla vigilia dell’apertura della stagione. Prorogata al 12 maggio l’operatività dei cantieri edili. A metà giugno il rinnovo della Git

GRADO. Deroga ai cantieri edili che potranno operare sino al 12 maggio ed estensione gratuita dei dehors. È questa la decisione della giunta comunale in vista della piena ripresa della stagione turistica che ormai vede impegnati tutti gli operatori. Come la Git, ad esempio, che si sta preparando per ripartire con la stagione balneare che inizierà ufficialmente sabato 15 maggio con l’attuazione del consueto ticket d’ingresso. Ciò che invece non è stato deciso è quando ci sarà la consueta inaugurazione della stagione. «Non abbiamo deciso ancora alcuna data ma in ogni caso – assicura l’amministratore unico della Git, Alessandro Lovato – la posticiperemo. Faremo una inaugurazione quasi simbolica verso fine maggio-primi di giugno». Fino ad allora alla guida della Git ci sarà ancora Lovato in quanto l’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio e la seguente elezione del nuovo direttivo, che a quanto pare tornerà ad essere formato da tre persone, si terrà verso la metà di giugno.

Intanto tutti gli stabilimenti balneari, da quelli di Pineta a quelli della Costa Azzurra si stanno preparando anche con la speranza che torni il bel tempo. Cosa che peraltro auspicano anche i ristoratori. Ecco, a proposito delle attività di ristorazione e di pubblico esercizio la giunta ha anche autorizzato l’estensione dei dehors. «I nostri uffici – afferma il sindaco Raugna – hanno accolto tutte le domande di estensione dei dehors compatibili con il codice della strada, come già avvenuto l’anno scorso, ciò al fine di poter garantire un buon distanziamento interpersonale limitando al massimo ogni condizione di contagio».

Importante è stata inoltre la decisione dell’estensione dei lavori dei cantieri edili che anziché chiudere inderogabilmente il 30 aprile potranno operare fino al 12 maggio. Il sindaco Dario Raugna, d’accordo con l’assessore ai Lavori pubblici, Fabio Fabris, fa sapere, infatti, che la deroga vale sia per quanto riguarda le attività rumorose che per l’occupazione di suolo pubblico dei cantieri. La data scelta per la proroga, quella del 12 maggio è stata decisa poiché con il 13 maggio iniziano le festività austriache con l’Ascensione, quindi con l’auspicabile arrivo di turisti tant’è che anche gli alberghi si stanno organizzando per essere pronti ad accogliere i turisti. Insomma agevolazioni per avere una Grado pronta ma anche andando incontro alle imprese e agevolando i lavoratori e l’attività edilizia che durante questo difficile momento hanno sofferto parecchio. «Ovviamente – conclude Raugna – restiamo favorevoli a ogni iniziativa atta ad agevolare le nostre attività produttive per il superamento dell’emergenza, fintanto che la campagna di vaccinazione in corso non farà sentire i suoi effetti riportando la situazione alla tanto sperata normalità».

Video del giorno

Napoli, il boss in Ferrari alla comunione del figlio

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi