Tram, sopralluogo di Dipiazza «Stiamo recuperando tempo»

Gli allacciamenti fognari di Opicina e di Strada del Friuli e la scala di via del Perarolo le altre tappe delle “visite” del primo cittadino

Il tram di Opicina, la scala di via del Perarolo, gli allacciamenti fognari di Opicina e di Strada del Friuli. Il sindaco Roberto Dipiazza ha effettuato una serie di sopralluoghi sul territorio per fare il punto su alcuni dei cantieri che sono in fase di realizzazione. L’opera più attesa dalla cittadinanza e dai turisti è chiaramente il tram che collega piazza Oberdan con piazzale Monte Re. «Si sta lavorando giorno e notte dopo tanti problemi con questa trenovia - ha spiegato il primo cittadino - ma siamo in una fase positiva».

La Vitale One, la ditta che ha vinto l’appalto ormai un anno fa, sta proseguendo nel posizionamento di binari e traversine nel tratto da Salita di Conconello alla fine di via Commerciale dopo aver quasi completato il tratto dalla fermata di Campo Cologna alla prima intersezione con via Commerciale. Gli operai operano anche nella seconda parte del cantiere, ovvero il tratto dall’Obelisco al deposito, dove sono stati rimossi i vecchi binari e le traversine in legno, poi si procederà con la posa della nuova ferrovia.


Un altro cantiere a Opicina riguarda la creazione della rete fognaria. In via di Prosecco si stanno completando gli ultimi 250 metri per allacciare le fognature della zona al sistema urbano. L’intervento era partito a maggio dello scorso anno e si sta completando nei tempi previsti. L’opera è costata circa un milione di euro e porterà la condotta delle acque nere a un inghiottitoio predisposto dal Comune alla fine degli anni Novanta all’altezza della Sissa. «Si tratta - ha spiegato Dipiazza - di un intervento che consentirà il corretto smaltimento nel depuratore di Servola». Il primo cittadino aveva iniziato i sopralluoghi da via del Perarolo dove si sono conclusi gli interventi sulla scalinata che collega la strada con San Bortolo a Barcola. I lavori hanno visto anche il rifacimento della condotta fognaria per un costo complessivo di 60 mila euro a cura di AcegasApsAmga per la parte dei sottoservizi e della Friulana Costruzioni srl per le scale. L’intervento è durato circa 4 mesi. Procede anche il cantiere in Strada del Friuli, all’altezza di via Braidotti, dove la ditta Mari & Mazzaroli sta costruendo il nuovo muro di contenimento, opera da circa 500 mila euro e dalla durata prevista di 180 giorni. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Trieste, attracca sulle Rive il cacciatorpediniere Luigi Durand de la Penne

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi