Contenuto riservato agli abbonati

L’arrivo di Italo a Trieste, Montezemolo: «Inseguivamo quest’idea da tanto, è un grande traguardo»

La soddisfazione di Cordero di Montezemolo: c’è interesse per una città che conta un porto importante e aziende come Generali e Fincantieri

TRIESTE «Ho appena parlato al telefono con il presidente Fedriga: è contentissimo». Luca Cordero di Montezemolo, fondatore e presidente di Nuovo Trasporto Viaggiatori, la società privata a cui fanno capo i treni Italo, parla con sincero entusiasmo dell’arrivo a Trieste e di quel collegamento dal capoluogo regionale con Roma e Napoli che verrà inaugurato il 27 maggio.

«Un obiettivo che ci stava a cuore da tempo - sottolinea il manager -, ma che sin qui non eravamo riusciti a concretizzare per mancanza di mezzi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi