Covid, riorganizzazione in vista negli ospedali di Gorizia e Monfalcone

In questa foto scattata da Pierluigi Bumbaca il 20 giugno 2020 l'ospedale goriziano San Giovanni di Dio alla ripresa della normale attività 

Si torna gradualmente all’assetto originale

TRIESTE L'evoluzione della pandemia in atto determina la necessità di rivedere l'organizzazione delle attività ospedaliere nella prospettiva di una nuova fase di riapertura.

Lo fa sapere Asugi spiegando in una nota che dal 25 aprile, i 25 posti letto Covid situati nell'ala Y al 3° piano dell'ospedale di Gorizia saranno ritrasformati, riprendendo l'assetto originale, come posti letto di “Medicina no Covid”. In totale ci saranno 40 posti letto per Covid positivi e 55 posti letto di Medicina non Covid.

Per quanto riguarda il personale, i medici e gli operatori di Gorizia e Monfalcone che hanno supportato i reparti triestini potranno ritornare alle strutture di appartenenza.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi