Contenuto riservato agli abbonati

Cavo tranciato, mezza Servola rimane senza rete

Guasto riconducibile al cantiere all’ex Crt in via dell’Istria: linea telefonica muta da quasi una settimana, residenti esasperati

Tranciano un cavo durante i lavori di un cantiere e mezzo rione rimane senza internet. Accade a Servola dove, da quasi una settimana, una parte del quartiere è costretto a convivere con i disagi provocati dall’assenza della linea telefonica. Un problema non da poco, in tempi di parziale didattica a distanza e, soprattutto, di lavoro da casa.

L’area coinvolta fa parte di un perimetro comprendente le vie dei Vigneti, Liburnia e dei Soncini e le case che gravitano attorno a queste strade. Molti i disagi per chi abita da queste parti: da mercoledì scorso, infatti, i diretti interessati hanno richiesto a più riprese notizie sulla scomparsa della linea alle proprie compagnie di riferimento, ottenendo finora soltanto vaghe e limitate risposte.

Residenti esasperati, quindi, ma la risposta al disservizio è da ricercare nella sottostante via dell’Istria, dove negli ultimi giorni sono entrati nel vivo gli interventi di demolizione e successiva riqualificazione del vecchio centro elaborazione dati dell’ex Crt, destinato a diventare un supermercato.

«Il guasto è riconducibile ai lavori che sta eseguendo una ditta all’interno del cantiere», sottolinea la responsabile comunicazione di Telecom Italia Anna Berto: «Nel corso di tali lavori è stato danneggiato un cavo che serve un centinaio di utenti, che hanno così subito questi disservizi». Una situazione che si sta prolungando più del previsto e che è destinata a perdurare ancora per qualche giorno. «Abbiamo dovuto attendere per ottenere i permessi utili a realizzare l’intervento di ripristino all’interno del cantiere – spiegano ancora da Telecom – e questa cosa ci ha fatto perdere tempo prezioso. Ci scusiamo con gli utenti del rione per i disguidi ma teniamo a sottolineare che non sono dovuti a Telecom. A loro perciò chiediamo di avere ancora qualche giorno di pazienza».

Il ripristino dovrebbe avvenire entro questa settimana. «I tecnici ora devono riattivare 250 metri di cavo – precisa sempre Telecom – e non è un’operazione da poco. La nostra premura è quella di ripristinare la linea il prima possibile».

Del problema si è occupato da subito anche il presidente della Settima circoscrizione Stefano Bernobich. «Abbiamo avvisato subito Telecom del disservizio – racconta – sollecitando già nei giorni scorsi la compagnia affinché fosse risolto al più presto».

Difficile dire se gli utenti che alla fine rimarranno senza telefono e internet per quasi due settimane potranno beneficiare di qualche detrazione o rimborso nelle prossime bollette a compensazione del danno procurato. «Questo è un tema di non facile soluzione e dipende sia dai contratti che dalle decisioni che prendono le singole compagnie in merito – chiarisce la stessa Berto – senza dimenticare che non tutti gli utenti hanno subito lo stesso disservizio per il medesimo numero di giorni»

Video del giorno

Max Tramontini si candida come consigliere comunale di Trieste

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi