Contenuto riservato agli abbonati

Zumba e latino-americani: a Trieste la domenica in Porto vecchio è all’insegna del ballo

Il nuovo corso di ballo in Porto Vecchio

Grande adesione ai corsi di ballo e fitness organizzati dalle associazioni triestine nel vecchio scalo dopo il via libera da parte del Comune

TRIESTE Dopo il via libera a corsi e lezioni di fitness in Porto vecchio a Trieste, la mattinata di domenica nel vecchio scalo si è svolta all'insegna dello sport.

Società, palestre e associazioni triestine hanno dato appuntamento ai tanti appassionati, in base a un calendario organizzato tra le diverse realtà che insieme hanno richiesto l'ok al Comune per utilizzare l'area.

Alle 10 l’attività ha preso il via con Fitness Tabata, mentre alle 11 è stata la volta dei balli di Latino Mix e dei movimenti e la musica della Zumba.

A causa dell’adesione molto superiore alle aspettative – una settantina i partecipanti – i vigili urbani sono intervenuti durante la lezione dei balli Latino mix per chiedere un cambio di location, in modo da non intralciare l’attività del vicino Centro vaccinale creando assembramenti. Richiesta che è stata subito accolta, con lo spostamento delle danze nello spazio dietro al centro congressi.

L'intervento della polizia locale

Associazioni, scuole ma anche singoli professionisti si sono riuniti sotto il nome di Trieste Professione Benessere, un sodalizio spontaneo nato nei mesi scorsi, che ha presentato richiesta ufficiale al Comune per svolgere attività nell’area, come in parte aveva già fatto qualcuno prima della zona rossa.

Nelle prossime settimane si susseguiranno lezioni e corsi di yoga, arti marziali, zumba, danza, ballo e tante altre discipline, che al momento non possono contare su sale e palestre, chiuse da tempo a causa della pandemia.

Zumba e fitness in Porto vecchio, la polizia locale fa "traslocare" il corso di danza


Massima apertura da parte del Comune, ma «priorità alle attività di supporto al centro vaccinale – ha puntualizzato nei giorni scorsi l’assessore comunale alle Attività economiche Serena Tonel –, quindi gli sportivi potranno occupare il piazzale giallo compatibilmente alle necessità degli edifici vicini, ma comunque – sottolinea – piena disponibilità per tutte le altre aree all’aperto presenti». Anche per il sindaco Dipiazza le associazioni «possono tranquillamente operare, hanno carta bianca».

Video del giorno

Trieste, la pulizia dei fondali chiude Mare Nordest

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi