Contenuto riservato agli abbonati

Vaccinazioni in casa, fase intensiva al via: tra i medici di base aderisce uno su quattro

Si sono resi disponibili 55 su 220. L’iniezione a domicilio chiesta da più di 3.300 persone a Trieste e nell’Isontino 

TRIESTE Scatta la fase intensiva della vaccinazione domiciliare nel territorio dell’Azienda sanitaria giuliano isontina. Un potenziamento sostenibile anche grazie alla possibilità di arruolare i medici di base.

Dall’inizio della campagna vaccinale a oggi sono più di 3.300 a Trieste e nell’Isontino le persone che hanno chiesto di essere vaccinate a domicilio ed è stato possibile soddisfarne non più di 600 visto il numero limitato di forze in campo. Ma ora, ai 15 medici distrettuali e agli altrettanti Usca si aggiungono i 55 medici di base che hanno aderito alla campagna e sono disponibili a somministrare il siero a domicilio: 55 su 220 medici di base operativi nel territorio dell’Asugi. L’accordo definitivo era stata siglato a inizio aprile.



Sono circa 2.700 le richieste in lista d’attesa, ancora da vagliare. Nell’arco degli ultimi quattro giorni il call center aziendale ha contattato non meno di 600 persone per verificare la necessità reale della somministrazione domiciliare o, in alternativa, valutare il trasporto protetto in una struttura nella quale inoculare la dose. Nei prossimi giorni il personale dei Distretti continuerà a telefonare agli utenti, fissando gli appuntamenti per le vaccinazioni. Lo stesso vale per i medici di medicina generale che stanno contattando i propri assistiti per programmare le somministrazioni a coloro che rientrano nelle categorie per le quali è prevista la vaccinazione a domicilio. Essenzialmente il criterio è l’intrasportabilità: si parla di persone allettate o comunque con limitazioni gravi della mobilità



Da ricordare che per chi è già preso in carico dall’assistenza distrettuale, vengono effettuate anche vaccinazioni di prossimità nelle sedi del Distretto allo scopo di ridurre al minimo gli spostamenti ed è stata avviata l’iniziativa Trasporto Facile (telefono 800 007 800), servizio gratuito di accompagnamento al centro vaccinale per chi ha oggettivi problemi di deambulazione. Va sottolineato, del resto, che chi va a domicilio riesce a fare mediamente non più di 2 vaccinazioni all’ora, mentre in un centro vaccinale si viaggia a una media di 10 all’ora. Ed è essenziale fare in modo che a ricevere il vaccino a casa sia chi è effettivamente impossibilitato a muoversi.



Per ulteriori informazioni sulle vaccinazioni domiciliari è possibile contattare ora anche il proprio medico di famiglia, oltre che il Punto Unico del Distretto di residenza. Nelle sedi di triage è anche possibile ritirare in forma cartacea il consenso e la scheda anamnestica da compilare prima di ogni somministrazione del siero anti-Covid. Le prime vaccinazioni in casa erano iniziate a febbraio partendo dai pazienti in assistenza domiciliare non trasportabili, in parallelo alle vaccinazioni nelle strutture residenziali per anziani e disabili che sono state ora completate: vaccinati anche gli anziani che si erano contagiati nei primi mesi del 2021.



Intanto in tutta l’area giuliano isontina sono finora 66 mila le prime dosi inoculate, raggiungendo circa il 20 % della popolazione di riferimento. Attualmente vengono somministrate 1.800 dosi di vaccino al giorno e l’Asugi ha fatto sapere ieri che l’organizzazione in atto ha lo scopo di raggiungere un massimo di 6.000 somministrazioni al giorno.

A proposito di dati previsionali, la struttura del commissario straordinario Figliuolo ha indicato gli obiettivi delle somministrazioni in vista delle consegne dei vaccini. Si tratta di previsioni che tengono conto non solo del numero di dosi disponibili, ma anche della necessità di mantenere un margine di scorta. Dal 16 al 22 aprile dovrebbero essere inoculate in Friuli Venezia Giulia 42.981 dosi, ovvero 6.140 al giorno.

Ieri, infine, primo giorno per la webapp della Regione che consente di prenotare il vaccino online con smartphone, tablet o pc: alle 11 erano state 373 le prenotazioni effettuate col nuovo strumento telematico su 4.637 totali. —




 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi