Futura sceglie ovovia, tram e Acquamarina per i manifesti elettorali

I manifesti elettorali di Futura fanno la loro comparsa in città. Raffigurano il candidato sindaco Franco Bandelli, ironicamente alle prese con la campagna di verità per l’Acquamarina, il tram di Opicina e l’ovovia. Sei maxi cartelloni da sei metri per tre sono già affissi in viale D’Annunzio, Campi Elisi (all’altezza di via Schiapparelli) nonché nelle vie Tor San Piero, Fabio Severo, dell’Istria e Baiamonti.

E giovedì tocca ai 400 manifesti di formato classico, sia nelle misure che nei contenuti. «Sono alcuni dei temi che reputiamo importanti per la città – spiega il coordinatore provinciale della civica, Michele Sacellini –. Temi centrali, che evidenziamo con manifesti volutamente ironici per sollecitare la sferzata d’interesse: meglio avere un tram e una piscina terapeutica che l’ovovia». «Il coraggio di fare satira su temi così scottanti è un segnale importante per la democrazia – aggiunge Bandelli –. A ciò si affianca la nostra progettualità, che è serissima: non solo sulla terapeutica ma anche sul tram, che con le sue vicissitudini sta mettendo a rischio l’immagine di Trieste». —




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Trieste, disordini in posta: il candidato sindaco Ugo Rossi portato via dai carabinieri

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi