Estorse 5 mila euro a pensionato innamorato: in cella una 29enne

La donna minacciò di rivelare la relazione alla famiglia del triestino. Arrestata dai Carabinieri su un bus di linea

TRIESTE. Aveva fatto innamorare un pensionato triestino inducendolo a fargli regali costosi sino a chiedere 5 mila euro per non rilevare la loro relazione alla moglie e ai figli.

Solo una veloce fuga in Spagna le aveva permesso di evitare il processo, ma ora il conto con la giustizia lo dovrà pagare davvero.

Una 29enne cittadina romena è stata intercettata dalla pattuglia del nucleo radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Aurisina impiegati, unitamente ad una pattuglia della stazione di Villa Opicina, in un servizio di retrovalico finalizzato alla ricerca di catturandi.

La giovane, a bordo di un bus di linea, stava cercando di lasciare l’Italia per rientrare in Romania.

L'anziano pensionato triestino e l'ammaliante giovane si erano conosciuti al semaforo. Dopo i primi timidi approcci da parte del triestino era scattata l’infatuazione con tanto di regali sempre più costosi. Ma non solo. La donna aveva deciso di approfittarsi di quella “cotta” e chiedere all’uomo 5 mila euro per non rivelare la loro relazione alla famiglia.

Nel pomeriggio di giovedì 8 aprile la fine della fuga.

Ora la 29enne dovrà scontare 2 anni e 8 mesi di reclusione per l’estorsione commessa ai danni del pensionato. La donna è stata arrestata e condotta al carcere di Trieste.

Video del giorno

La partenza della Adriatica Ionica Race da Trieste

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi