Rovigno, ok al progetto per un terminal bus fuori dal centro storico

I due maggiori centri turistici istriani hanno un problema in comune: le stazioni dei pullman decisamente obsolete

ROVIGNO. I due maggiori centri turistici istriani, Parenzo e Rovigno, hanno un problema in comune: le stazioni dei pullman decisamente obsolete.

Per Rovigno il problema sembra di più facile soluzione: il progetto del nuovo terminal ha già ottenuto l’ok al cantiere. La pandemia ha ridotto le entrate del bilancio municipale dal quale si attingerà per finanziare l'opera, ma il progetto è stato candidato ai fondi comunitari e in caso di risposta positiva da Bruxelles le ruspe potrebbero mettersi in azione molto presto.

L'ubicazione prescelta per la nuova autostazione è nella zona decentrata di Concetta, all’ingresso nord di Rovigno e distante dal centro cittadino 5 minuti a piedi. È prevista tra l'altro la costruzione di un'autorimessa sotterranea con 124 posti. Con il trasferimento dell'autostazione fuori dal nucleo urbano verrebbero meno i rallentamenti e gli ingorghi causati dai pullman nella stagione turistica.

A Parenzo il problema si presenta molto più complesso. L'attuale autostazione al centro commerciale Riva Mall, di proprietà dell’azienda trasporti Autotrans (gruppo Arriva), è in stato di estremo degrado e necessita di una capillare ristrutturazione. Autotrans però al momento non disporrebbe delle risorse per finanziare i lavori: «Abbiamo già avuto diversi incontri con i vertici aziendali sul tema - spiega il sindaco Loris Persurić - e non posso ritenermi troppo ottimista su un accordo. A oggi il terminal rappresenta un pugno nell'occhio per i viaggiatori e anche per i passanti».

In caso di mancato accordo, il municipio sta vagliando la possibilità di costruire un terminal nuovo in un’altra area cittadina modificando il piano urbanistico particolareggiato, e cambiando anche la destinazione d’uso ad area verde della zona in cui sorge l’autostazione attuale. In questo modo però l'immobile perderebbe fortemente di valore. Alla luce di questa prospettiva poco economica per Autotrans, un accordo fra società e Comune alla fine potrebbe essere trovato.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi