Contenuto riservato agli abbonati

Cerca di avere il vaccino al posto di un altro ma è troppo giovane: infermiere lo stana

Una vaccinazione

Tradito dall’età diversa da quella prevista. Ora a Monfalcone si chiede la carta d’identità 

MONFALCONE Non basta arrotolare la manica della camicia ed esporre il braccio: ora al centro vaccinale Poclen di via Fontanot a Monfalcone chi si presenta per sottoporsi alla profilassi anti Covid-19 è chiamato a esibire anche la carta d’identità. La richiesta del documento, pervenuta ai volontari che lì smistano il “traffico” (in media 9 dosi inoculate ogni 6 minuti) dei destinatari di Pfizer, Moderna e AstraZeneca, pardon Vaxzevria, è «giunta da personale sanitario», come spiega l’assessore all’Assistenza ai cittadini Giuliana Garimberti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, punto lavori all'ex caserma della Polstrada di Roiano

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi