Contenuto riservato agli abbonati

Calano Rt e incidenza dei casi: il Friuli Venezia Giulia sotto le soglie della zona rossa. Venerdì la decisione sul cambio colore

Secondo i dati contenuti nella bozza di monitoraggio dell'Iss la regione andrebbe verso l’atteso ritorno in zona arancione, con  la conseguente riapertura dei negozi chiusi dallo scorso 15 marzo e il ritorno a scuola degli studenti delle superiori con presenza almeno del 50%

TRIESTE L’Rt, l’indice di contagio del coronavirus, scende ancora in Friuli Venezia Giulia. È a 0,79 dallo 0,98 del report precedente. Nel monitoraggio settimanale (29 marzo-4 aprile) “Ministero della Salute-Istituto superiore di sanità-cabina di regia”, trasmesso come di consueto alla task force regionale, c’è anche un altro valore in discesa, quello dell’incidenza sulla popolazione, calata a 219 positivi in sette giorni ogni 100.000 abitanti.

In entrambi i parametri, il Fvg è dunque sotto le soglie che determinano alla zona rossa (oltre 1,25 di Rt, oltre 250/100.000 di incidenza) e dunque nell’approfondimento di venerdì a Roma dovrebbe essere ufficializzato l’atteso ritorno in zona arancione (con decorrenza da lunedì 12 aprile secondo fonti della presidenza del Consiglio) e conseguente riapertura dei negozi chiusi dal 15 marzo e ritorno a scuola degli studenti delle superiori con presenza almeno del 50%.

I numeri consegnati nella notte alla task force regionale ribadiscono quanto era emerso già nei bollettini quotidiani della Regione, con un’incidenza che ha toccato mercoledì quota 209 (il dato nazionale è fermo al 4 aprile, per questo è leggermente più alto).

Nello stesso monitoraggio si registra il calo dei contagi trasmessi alla Pc (da 4.443 a 3.419, -23%), ma anche la riduzione del rapporto positivi/tamponi (dal 14,8% al 13,7%), dei focolai attivi (da 1.683 a 1.601) e dei nuovi focolai (da 681 a 410).

Sempre molte alti, tuttavia, i tassi di occupazione dei posti letto con pazienti Covid: 46% in terapia intensiva (stabile, ma la soglia di sicurezza è del 30%), 47% nelle aree mediche, in discesa dal 53%, ma sempre sopra la soglia del 40% indicata dal governo. Marco Ballico

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi