Ristori regionali, in arrivo il quarto provvedimento da 7 milioni di euro

L'assessore regionale Sergio Bini

L'intenzione della giunta Fvg è di ampliare la platea dei beneficiari inserendo nuovi codici ateco che non siano già stati compresi nel bando appena concluso

TRIESTE È prossima ad arrivare sul tavolo della Giunta regionale la bozza del quarto provvedimento ristori per un valore di 7 milioni di euro. Lo ha riferito l'assessore alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, incontrando oggi, mercoledì 7 aprile, i rappresentanti regionali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, Villiam Pezzetta, Franco Colautti, Mauro Franzolini.

«Copriremo le esigenze delle nuove imprese nate nel 2020 comprese all'interno dei codici ateco inseriti nel terzo bando - ha spiegato - e lo stesso faremo anche per le imprese riconducibili ai codici ateco che verranno inseriti nel prossimo provvedimento.

La prossima misura di ristori ha infatti l'obiettivo di ampliare la platea dei beneficiari, inserendo nuovi codici ateco che non siano già stati compresi nel bando appena concluso, con valutazioni che stiamo facendo ad esempio per i titolari di servizi alla persona, alcune categorie di editoria, sport, trasporto, eventi e spettacolo, commercio al dettaglio e commercio all'ingrosso, nonché partite iva non iscritte ai registri dell'impresa».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trieste il giorno dopo la guerriglia: la polizia presidia il porto di Trieste

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi