Contenuto riservato agli abbonati

Lo scienziato triestino Mauro Giacca spiega come si è arrivati alla scoperta del farmaco anti Covid

Accanto alla sua principale “missione” sulla riparazione genetica degli organi (il cuore in primis), dirige anche i laboratori dell King’s College che hanno dichiarato guerra al Covid

Il ricercatore triestino Mauro Giacca si gode questo successo di squadra ma con la misura e l’equilibrio che lo contraddistingue. Da mesi sta svolgendo un doppio lavoro. Accanto alla sua principale “missione” sulla riparazione genetica degli organi (il cuore in primis), dirige anche i laboratori dell King’s College che hanno dichiarato guerra al Covid. Deve farsi in due. «In questo periodo sono impegnato su due fronti, sono tutti e due molto importanti».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi