Contenuto riservato agli abbonati

Cefalee, depressione e disturbi del sonno tra gli effetti del Covid che restano dopo mesi

Uno studio sui pazienti ricoverati agli Infettivi di Udine fotografa  i sintomi post infezione. Donne e malati gravi sono i più colpiti  

TRIESTE Affaticamento, disturbi neurologici, testa intontita, difficoltà di concentrazione, ansia, depressione e disturbi del sonno, reumatismi e affanno. Sono questi i disturbi più frequenti che avvertono le persone guarite dal Covid-19. Le più colpite sono le donne, le persone che sono state ricoverate in terapia intensiva e coloro che mantengono gli anticorpi a sei mesi dalla malattia. Lo stabilisce lo studio clinico “Sindrome post Covid e relazione con la risposta immunitaria contro Sars-CoV2” autorizzato dal Comitato etico del Friuli Venezia Giulia ed effettuato nella clinica di Malattie infettive di Udine, diretta dall’infettivologo Carlo Tascini.

Lo studio, diventato oggetto di tesi di laurea, è in corso di pubblicazione.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Indonesia, come una nuova Pompei: l'eruzione del vulcano Semeru trasforma un villaggio

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi