Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, morto nello scoppio a San Giacomo. Lo sfogo della madre: «Luca non è mai stato curato davvero»

Vigili del fuoco e polizia scientifica al lavoro. Analisi per capire quali sostanze stesse maneggiando la vittima, Luca Lardieri di 36 anni, prima dell’esplosione.

TRIESTE La Procura di Trieste indaga sulla morte del trentaseienne triestino Luca Lardieri, deceduto domenica, a Pasqua, in seguito all’esplosione del suo appartamento all’ultimo piano di via del Ponzanino 3, nel rione di San Giacomo.

Il fascicolo è affidato al pm Massimo De Bortoli. Il corpo, conferma il procuratore Antonio De Nicolo, nei prossimi giorni sarà sottoposto ad autopsia.


La causa dello scoppio al momento è completamente ignota.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Chiara mi vuoi sposare?": la proposta di Ester sul campo di rugby a fine partita a Bari

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi