Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, l’assalto ai negozi per la seconda Pasqua in lockdown

Sabato di code davanti alle rivendite alimentari del centro. Così ci si prepara a un rito da passare rigorosamente a casa

TRIESTE Presnitz, carne da grigliare, e asparagi selvatici andati letteralemente a ruba. La seconda Pasqua ai tempi del Covid e la crisi economica e sanitaria, che per tante famiglie purtroppo renderà la giornata di domani diversa rispetto al passato, non frena la voglia di trattarsi bene nei giorni di festa. Una festa da vivere nella speranza di un futuro migliore, nel desiderio di far sentire ai propri cari, tramite un pasto condiviso, un brindisi veloce, il calore che ora non è possibile scambiarsi con un abbraccio.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Green&Blue, la lezione eccezionale di Giorgio Parisi per tutti

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi