Contenuto riservato agli abbonati

Posa dei nuovi binari al via dopo Pasqua sul tracciato del tram. In corso la sostituzione della ghiaia

Le operazioni di sostituzione della ghiaia lungo il tracciato del tram

Si partirà dal tratto Campo Cologna-fine di via Commerciale. A ruota dall’Obelisco al deposito di Opicina. Incognita meteo

TRIESTE. I nuovi binari del tram di Opicina saranno posati dopo Pasqua.

La conferma arriva dalla Vitale One, la ditta titolare dell’appalto che in questi giorni sta completando le opere preliminari, tra sbancamenti e livellamenti, prima di procedere con la posa delle traversine di cemento armato in sostituzione di quelle in legno.

Si partirà dalla fermata di Campo Cologna per poi arrivare alla fine di via Commerciale e riprendere nel tratto dall’Obelisco al deposito di piazzale Monte Re.

Raffaele Vitale, direttore tecnico di cantiere, conferma che «stiamo procedendo alla sostituzione della ghiaia e dopo le feste inizieremo la posa, non dovrebbero esserci intoppi». In realtà a far slittare l’operazione potrebbe essere il maltempo visto che il 6 aprile, il martedì dopo Pasquetta, è previsto addirittura qualche fiocco di neve. La perturbazione però non dovrebbe durare troppo.

«Una volta posati i primi binari – spiega Vitale – potremmo anche fare una previsione sui tempi di completamento del cantiere vista anche la complessità delle operazioni legate alla conformazione della strada». Stanno prendendo forma anche i nuovi marciapiedi richiesti da Ustif che la Marolli, la ditta che sta operando in regime di subappalto, sta realizzando partendo sempre da Campo Cologna, dove il cantiere è in fase avanzata, per proseguire via via con le fermate della chiesetta di via Commerciale e poi di Conconello e Banne.

La seconda fase del cantiere prevede la rimozione di binari e traversine in legno nel tratto dall’Obelisco al deposito: qui è già iniziato lo “sbullonaggio” di quelli presenti. Una volta completata questa fase, durante la quale verranno realizzati anche i marciapiedi alle fermate, si procederà con la posa e il livellamento della ghiaia e la successiva installazione di traversine e binari nuovi. A quel punto l’Ustif potrebbe dare il via alla ripartenza del tram, fermo ormai dal 16 agosto 2016, mentre inizieranno i lavori per la sostituzione della linea aerea e il rifacimento della fermata di piazza Oberdan.

Video del giorno

Trieste, la pulizia dei fondali chiude Mare Nordest

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi