Contenuto riservato agli abbonati

La Pasqua in lockdown di bar, ristoranti e hotel: in fumo decine di milioni

Le rive deserte domenica in zona rossa (Silvano)

Lanci (Federalberghi): la sola assenza dei turisti a Trieste peserà per un minimo di cinque milioni di euro. Vesnaver (Fipe): coperto il 10% degli incassi normali

TRIESTE Per il secondo anno di fila sarà un weekend di Pasqua in lockdown. In quattro giorni, da venerdì al Lunedì dell’Angelo, il Friuli Venezia Giulia vedrà sfumare decine di milioni di euro, che non entreranno nelle casse di albergatori, ristoratori e gestori di locali. Soltanto a Lignano, che inaugura a Pasqua la discesa di tedeschi e austriaci, Federalberghi stima mancati introiti per almeno 20 milioni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/10 - Nuovo Cinema Quirinale. Con Andrea Costa, Michele Emiliano (l'integrale)

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi