Contenuto riservato agli abbonati

Capogruppo Pd alla Camera, Serracchiani raccoglie consensi e la rivale Madia attacca l'uscente Delrio

Marianna Madia e Debora Serracchiani

La ex presidente del Friuli Venezia Giulia sta raccogliendo la maggioranza dei consensi nel gruppo Pd della Camera per diventare capogruppo

ROMA Doveva essere più facile alla Camera il passaggio di consegne per il capogruppo Pd e invece è proprio a Montecitorio che va in scenda la prima vera e propria rissa dell’era di Enrico Letta. Sarà una donna a succedere a Graziano Delrio, come aveva chiesto il segretario, ma se al Senato anche la resistenza iniziale di Andrea Marcucci è stata superata dal voto unanime per Simona Malpezzi, nell’altro ramo del Parlamento si andrà a una conta e senza nemmeno fair-play: Marianna Madia, una delle due candidate, attacca il capogruppo uscente con una lettera ai deputati, parla di «cooptazione mascherata», accusando Delrio di avere sostanzialmente appoggiato Serracchiani.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la passeggiata cinematografica è a Melara

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi