Contenuto riservato agli abbonati

Ospedali isontini riorganizzati per far fronte all'emergenza Covid

L'ospedale di Gorizia

Contagi in crescita: al San Giovanni di Gorizia introdotti 16 posti-letto di terapia semi-intensiva che si affiancano ai 65 a bassa e media intensità

GORIZIA Il San Giovanni di Dio diventa sempre più ospedale Covid. Lo testimonia l’allestimento di nuovi posti-letto dedicati, che va di pari passo con l’aumento esponenziale dei contagi. Non solo. Considerato l’aumento dei ricoveri per coronavirus, da venerdì «e sino a quando non calerà la pressione ospedaliera», l’attività ospedaliera è stata nuovamente riorganizzata trasformando gli attuali otto posti-letto di terapia intensiva in 14/16 posti di semi-intensiva Covid.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

"Crepe in casa dopo l'inizio dei lavori per l'A1, abbiamo paura"

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi