Contenuto riservato agli abbonati

Il Governo amplia i fondi per il “pacchetto Trieste”. In arrivo 400 milioni

La bozza del Recovery plan dell’esecutivo Draghi conferma attenzione al porto. Al centro della strategia raddoppio ferroviario, banchine e riconversione di Servola 

TRIESTE Il governo Draghi conferma il “pacchetto Trieste” e porta lo stanziamento del Recovery Plan per il porto a oltre 400 milioni. La nuova bozza del Piano nazionale di ripresa e resilienza definisce quello sullo scalo giuliano un «investimento bandiera» della ripresa post Covid e, rispetto allo schema apprestato dal governo Conte, per la prima volta precisa gli ambiti di intervento fino al 2026.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Vinitaly, Zanette (Prosecco Doc): "Ora vogliamo crescere in valore"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi