Contenuto riservato agli abbonati

Effetto zona rossa a Trieste, Barcola diventa la riviera "fantasma"

Nei locali solo 20 scontrini al giorno nonostante le giornate assolate

TRIESTE Barcola fantasma. Nonostante le giornate soleggiate. Affari ridotti al lumicino per i locali della zona, con una media di 20 consumazioni al giorno, ovviamente solo per asporto. È l’effetto zona rossa, che riduce il numero di clienti, residenti per lo più, oltre a ciclisti di passaggio, unici sportivi a potersi allontanare da casa senza rischiare sanzioni. Ma i bar restano aperti ugualmente, e c’è anche chi, come il giovane Enea Pipolo, ha inaugurato da poco la nuova gestione, confidando in una ripresa quanto prima.

Ieri, nelle ore centrali, il lungomare era deserto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, la passeggiata cinematografica è a Melara

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi