Trasportavano 30 cuccioli in condizioni di degrado: uno è morto, tre sono in gravi condizioni. Tre denunce 

Gli animali si trovavano a bordo di un furgone fermato dalla polizia stradale di Gorizia allo svincolo autostradale di Palmanova

GORIZIA La polizia stradale di Gorizia ha fermato, nei pressi dello svincolo autostradale di Palmanova, un furgone con a bordo 30 cuccioli di cane. Per ulteriori accertamenti e per verificare lo stato di salute degli animali è stato richiesto l’intervento del servizio veterinario dell’Asufc che, unitamente al Corpo forestale regionale, ha constatato il degrado e l’inadeguatezza del trasporto.

I cagnolini (5 bassotti, 4 barboncini, 2 chihuahua, 2 golden retriever, 4 spitz, 3 bulldog francesi, 6 shih tzu, uno shiba inu e 3 chow chow) oltre ad essere trasportati in maniera inadeguata (il veicolo era carente di conforme aerazione, del controllo della temperatura del vano di carico e le gabbie erano di altezza insufficiente) erano malnutriti e insufficientemente abbeverati.

Inoltre sono emerse diverse discrepanze tra quanto dichiarato nei documenti sanitari e di trasporto sulla reale età dei cuccioli. Pertanto il conducente, assieme al trasportatore e al rivenditore destinatario, sono stati denunciati a piede libero per maltrattamento di animali, falso documentale e traffico illecito di animali da compagnia.

Ventidue cuccioli sottoposti a sequestro penale sono stati affidati al canile di Udine mentre gli altri 8, bisognosi di cure, sono stati ricoverati in una struttura veterinaria. All’indomani della conclusione dell’operazione si è appreso della morte di uno dei cuccioli ricoverati e dell’aggravamento delle condizioni di salute per altri tre.

Per questo motivo agli indagati è stato ascritto anche il reato di uccisione di animale. Il veicolo utilizzato per il trasporto è stato posto sotto il vincolo del sequestro.

Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi