Oggi il nuovo round per l’ex Hotel Obelisco: si riparte da 1,9 milioni

Il sito in disarmo rimesso sul mercato dai curatori milanesi Si attendono altri rilanci dopo quello della famiglia Andretta



È una “mesata” di aste, dalle idi di marzo a metà aprile, tra vecchi e nuovi protagonisti dell’habitat immobiliare triestino. Dopo l’operazione Fratelli Prioglio, lo storico comprensorio logistico di Prosecco acquisito mercoledì per un milione dal Gruppo Samer attraverso la partecipata italo-turca Timt, il primo appuntamento di peso riguarda stamani un nuovo round per l’aggiudicazione dell’ex Hotel Obelisco a Opicina.


L’ultimo prezzo offerto è quello della famiglia Andretta, proprietaria di camping e alberghi in regione e nel Quarnero, che ha messo sul piatto poco più di 1,9 milioni per l’albergo disegnato da Gae Aulenti negli anni Settanta e per una superficie di oltre 30 mila metri quadrati. I curatori milanesi della vendita, visto che nelle ultime tornate la valutazione è lievitata di 800 mila euro rispetto alla base d’asta, tentano nuovamente il mercato.

Lunedì 12 aprile, a cura dell’avvocato Enrico Guglielmucci, si vedrà invece chi la spunterà tra le offerte che saranno state presentate entro giovedì 8 per un bar-ristorante-affittacamere a Fernetti, nel Comune di Monrupino: per una superficie commerciale di 631 metri quadrati e una superficie scoperta di 1.574, il prezzo base è di circa 413 mila euro, con offerta minima di quasi 310 mila euro. Il giorno seguente, il 13 aprile, toccherà poi al commercialista Matteo Montesano curare la cessione di un edificio, in corso di costruzione, attiguo al Montedoro Freetime, nel Comune di Muggia. Un compendio dove insistono il fabbricato, che avrebbe dovuto ospitare un hotel, alcuni magazzni e locali tecnici: Montesano chiede un milione e 500 mila euro, e qui l’offerta minima si ferma al 75%. E sempre a proposito di pubblici esercizi, il 16 aprile l’avvocato Andrea Martinis tenterà di vendere l’edificio che ospita l’Albergo Al Viale in via Nordio: chiede un milione e ottimila euro, con offerta minima a 756 mila: il valore originario di stima sfiorava i due milioni.—



Video del giorno

La protesta di una signora no vax davanti a Letta

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi