Contenuto riservato agli abbonati

Violato l'embargo contro l'Iran, pequisita un'azienda di droni in Fvg

Un drone militare Alpi Aviation (dal sito aziendale)

Il 75% della pordenonese Alpi Aviation è di una società di Hong Kong. La replica: mai venduto droni a loro, tutto in regola

PORDENONE Per una sospetta violazione dell’embargo delle Nazioni unite verso l’Iran è scattata il 23 febbraio una perquisizione, durata due giorni, alla Alpi Aviation srl in via dei Templari a San Quirino, azienda che progetta e realizza velivoli leggeri e ultraleggeri per il mercato civile e droni militari, come lo Strix, che vale circa 150 mila euro. Alpi Aviation è fornitore ufficiale delle forze armate italiane e di Leonardo spa, del gruppo Finmeccanica, e dal luglio 2018 è passata in mani cinesi.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi