Contenuto riservato agli abbonati

Monfalcone, il Consiglio boccia il progetto del polo energetico A2A

Il Consiglio comunale di ieri, lunedì 8 marzo. Foto Bonaventura

Passa l’ordine del giorno con cui si chiede che Monfalcone non sia polo energetico. Si astiene la minoranza, due contrari

MONFALCONE Niente compattezza sulla centrale. Tanto rammarico, ma poi alla fine centrosinistra e centrodestra in Aula hanno tirato dritto e votato ciascuno, con prevedibile esito, il proprio documento. È passato solo l’ordine del giorno della maggioranza (astenuta l’opposizione), tre fogli con cui, in sintesi, si impegna ora il Consiglio comunale a confermare la volontà che «il territorio di Monfalcone non sia polo energetico come espresso già nelle direttive al Piano regolatore comunale»; a dare sviluppo ai «comparti incardinati sulla nautica diportistica e non»; ad avanzare «richiesta alla Regione per la revisione del Per» e all’Autorità di sistema per procedere «all’ulteriore valorizzazione del Porto» valutando il conseguimento di «risorse economiche per l’acquisizione eventuale delle aree della zona più a nord e...

Video del giorno

Marmolada, trovate altre vittime del crollo del ghiacciaio

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi