Contenuto riservato agli abbonati

Porto vecchio, runner, Immaginario e club sportivi: la voce di chi oggi già "vive" l’area che rinascerà

Il porto Vecchio di Trieste

L’antico scalo di Trieste è gettonato dagli amanti della corsa. Verso Barcola circoli e società guardano al futuro del terrapieno

TRIESTE «I runner, le forze dell’ordine e qualche barbone. Qua c’è già un microcosmo di persone». Il riassunto di chi oggi vive il Porto vecchio è tutto in questa frase di un anonimo corridore, più interessato al suo allenamento mattutino che a fermarsi per descrivere il presente e immaginare il futuro. Effettivamente lungo la strada dietro al Silos e fino alla nuova rotatoria di viale Miramare di persone se ne incontrano poche: il polo museale deve ancora aprire, è invece operativo l’Immaginario scientifico mentre il Centro congressi è svuotato e l’emergenza pandemica impedisce nuove attività dal dopo Esof.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Trieste, entrano i primi camion al Porto

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi