In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

I Giardini pubblici di Gorizia cambiano faccia: il restyling integrale costerà 1,3 milioni

Approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica. Sarà effettuato anche un censimento delle piante storiche

2 minuti di lettura

GORIZIA Giardini pubblici, avanti tutta. Ora c’è anche il progetto di fattibilità tecnico-economica relativo ai lavori di riqualificazione del grande parco di corso Verdi. Trecentomila gli euro pronti ad essere investiti in questa fase.

Gli obiettivi che l’amministrazione comunale intende realizzare nel rispetto del vincolo cui è sottoposta la storica area verde sono: la sostituzione delle pavimentazioni incongrue e la manutenzione di alcuni manufatti originali (tra cui la pavimentazione dei controviali esterni al parco e dei vialetti adiacenti la fontana del Gyulai, il rifacimento delle cordonate delle aiuole, il ripristino dei vialetti con ghiaino, il restauro della vasca della fontana); la manutenzione e l’integrazione degli impianti tecnologici (comprensivi della realizzazione di un nuovo e più efficiente sistema di illuminazione, con punti-luce dedicati all’illuminazione delle piante di maggior pregio, e l’installazione di un sistema di videosorveglianza); la riqualificazione degli elementi esistenti che, anche se non originali, ormai coincidono con l’immaginario collettivo e gli usi consolidati dei cittadini (nuovi elementi di arredo urbano, sistemazione e messa in sicurezza dell’area gioco) e introducendo nuovi usi, compatibili con il progetto storico ma innovativi, declinati anche dall’uso occasionale e molto sentito dal pubblico numeroso (realizzazione di un’area adibita all’incontro e alla socializzazione con sedute ad emiciclo); manutenzione delle essenze arboree e della superficie prativa.

L’importo stanziato a bilancio (300 mila euro messi a disposizione dalla Regione) è sufficiente, però, a coprire solo parzialmente i lavori che si intendono eseguire e pertanto si renderà necessario suddividere l’opera in più lotti, da finanziare ai capitoli di competenza, e nel dettaglio: il giardino informale; la fontana del Gyulai; i giochi e l’arena; il giardino formale; i controviali e il giardino di via Dante; il giardino di via Cadorna–via Brass con creazione del belvedere e tutta la partita dell’arredo urbano e degli impianti. Il progetto, in sostanza, ha un ammontare complessivo di 1.350.000 euro.

Determinata ad andare avanti anche in vista della Capitale europea della cultura 2025 è la giunta comunale che crede molto nella rivitalizzazione dei Giardini. «Quello che intendiamo fare - spiega il sindaco Ziberna - è valorizzare al massimo le caratteristiche storiche dell’area verde di corso Verdi ma anche l’eleganza di questi giardini. E stiamo verificando anche la possibilità di sostituire l’asfalto dei viali laterali con altro materiale. Sarà restaurata la fontana ed effettueremo un censimento e la tipizzazione delle piante presenti, a partire dalla splendida magnolia che ha una storia molto bella e molto cara alla città».

Il sindaco, per utilizzare ai meglio il parco cittadino, vorrebbe realizzare anche nuove strutture leggere che possano rendere il sito adatto a ospitare concertini e altri spettacoli con particolari sedute a semicerchio per gli spettatori «però - ci tiene a sottolineare ancora una volta - tutto dovrà essere concertato assieme alla Soprintendenza visto che si tratta di un bene tutelato e che sta molto cuore a tutti i goriziani». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori