Contenuto riservato agli abbonati

Il Governo ufficializza il rinvio del voto: ipotesi amministrative 10 e 11 ottobre

Urne aperte in 37 comuni del Fvg dopo l’estate. La Regione Fvg si allinea alla decisione di Roma. Roberti: «Lo impone l’emergenza sanitaria» 

TRIESTE Le elezioni comunali slittano all’autunno. Il governo Draghi ha approvato il decreto che rinvia il voto fra settembre e ottobre in 37 comuni del Friuli Venezia Giulia e quasi 1. 300 in tutta Italia. La pandemia costringe Trieste e Pordenone a trascorrere i mesi estivi in regime di proroga, come avverrà a Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli. Chiamato a dover decidere subito sulla data delle regionali in Calabria (che avrebbero dovuto tenersi l’11 aprile), il governo ha optato per rimandare tutte le consultazioni, come era avvenuto per le amministrative del 2020.

Sulla materia la Regione Fvg ha competenza autonoma, ma si allineerà alla scelta assunta dalla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, perché crescita dei contagi e variante inglese del virus...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi