In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Trieste, l'anziana caduta in casa è rimasta per terra da sola per 5 giorni: si è salvata grazie a un amico

Un’ultraottantenne triestina è stata salvata tramite la segnalazione di un chi si è preoccupato perché non aveva più notizie della donna

1 minuto di lettura
Una pattuglia della Polizia locale in un’immagine di archivio 

TRIESTE È rimasta per terra in casa, da sola, per cinque giorni. E senza la possibilità di chiedere aiuto. È grazie alla segnalazione di un cittadino, originario del Senegal, se una ultraottantenne triestina è stata soccorsa e salvata. Ora è ricoverata in ospedale.

La vicenda è stata riferita dalla Polizia locale, che si è occupata del caso. Come si legge nella nota diramata ieri mattina del Comando, l’anziana è residente in un condominio di Scala Santa. Si tratta di una persona che non ha partenti né persone cui far riferimento in caso di necessità.

Dalla ricostruzione degli investigatori del Nucleo di polizia giudiziaria della municipale è emerso che la donna è scivolata per terra accidentalmente. Non riusciva ad alzarsi con le proprie forze e a chiedere aiuto, né a raggiungere il telefono. Quindi è rimasta in quella posizione, sul pavimento, sperando che prima o poi qualcuno la cercasse e la soccorresse.

Così per fortuna è stato: un cittadino senegalese al quale l’ultraottantenne si rivolgeva spesso per essere supportata nelle piccole faccende domestiche, visto che non aveva notizie della signora da qualche giorno si è preoccupato. E attraverso un esercente del posto, ha dato l'allarme chiamando la sala operativa della Polizia locale. E così ha salvato la vita all’anziana.

Raggiunta l’abitazione, gli agenti della pattuglia hanno bussato alla porta. Ma invano. Per poter accedere all’appartamento gli operatori della Polizia locale hanno quindi chiesto l’intervento dei Vigili del fuoco. Quando i soccorritori sono entrati hanno rinvenuto l’ultraottantenne per terra, in posizione supina. Era viva, fortunatamente, ma incapace di muoversi.

La donna è stata quindi accompagnata in ospedale con l’ambulanza. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori