Contenuto riservato agli abbonati

In Fvg il pedigree diventa un obbligo a tutela dei cani: ecco le nuove regole della banca dati regionale

Il Friuli Venezia Giulia è la prima amministrazione a recepire la direttiva ministeriale: in assenza del documento l’animale sarà registrato come “simile” o come meticcio

TRIESTE A partire dal prossimo 15 marzo la registrazione dei cani di razza nella banca dati regionale potrà essere effettuata soltanto allegando il pedigree rilasciato dall’Enci (Ente nazionale cinofilia italiana). In caso di assenza di questo documento - che certifica l’iscrizione dell’animale a uno dei registri del libro genealogico - il cane al momento dell’inserimento del microchip e della registrazione all’anagrafe canina verrà indicato come “simil” alla razza fenotipicamente prevalente, oppure come “meticcio” nel caso non abbia le caratteristiche tipiche di alcuna razza.

È questa una novità contenuta nella circolare 2763 del 2017 del ministero della Salute, che la Regione Friuli Venezia Giulia ha recepito per prima a livello nazionale incassando pochi giorni fa per questo motivo anche i complimenti dello...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Il Piccolo la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, Patrick Zaky è stato scarcerato: l'abbraccio con la madre e gli amici

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi