Contenuto riservato agli abbonati

Cantieristica in crisi: lo spettro del fallimento per 405 operai di Traù

L’azienda annuncia un prestito per far fronte al rosso ed evitare la richiesta presentata al Tribunale. I dipendenti esasperati si appellano a Zagabria

SPALATO Nuova mazzata in arrivo sulla cantieristica navale croata, settore in cui fino a una dozzina d'anni fa lavoravano 12 mila persone, con 4 mila esterni e 25 mila fornitori: un settore che da solo copriva il 15% dell'export croato e produceva l'1,4% del Pil nazionale. Da tempo non è più così; i numeri sono nettamenente scesi, lo storico stabilimento Scoglio Olivi di Pola è sottoposto a procedura fallimentare, l'altrettanto storico cantiere fiumano Tre Maggio annaspa alla ricerca della stabilità perduta.

Video del giorno

Crollo ghiacciaio Marmolada, continuano le ricerche dei dispersi: le immagini dal drone

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi