Contenuto riservato agli abbonati

Capodistria, lavori in vista per lo storico Palazzo Gravisi-Buttorai di proprietà dell'Unione Italiana

Una veduta di Capodistria. Foto Lasorte

Ospiterà il Centro multimediale italiano (Cmi), il primo museo interattivo e digitale della Comunità Nazionale Italiana.

TRIESTE Inizieranno nella seconda metà del mese di marzo i lavori di ricostruzione e ampliamento dello storico Palazzo Gravisi-Buttorai di Capodistria di proprietà dell'Unione Italiana, adiacente all'omonimo Palazzo sede della Comunità degli Italiani «Santorio Santorio», che ospiterà il Centro Multimediale Italiano (Cmi), il primo museo interattivo e digitale della Comunità Nazionale Italiana.

L'allestimento del Cmi  avverrà in stretta sinergia e cooperazione tra l'Unione Italiana e la CAN Costiera nell'ambito del Progetto strategico «PRIMIS - Viaggio multiculturale tra Italia e Slovenia attraverso il prisma delle minoranze / Večkulturno popotovanje med Slovenijo in Italijo skozi prizmo manjšin», finanziato prevalentemente dall' Unione Europea e fondi dello Stato italiano. Il valore complessivo del Progetto è di 2,8 milioni di euro.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi