Calcio, la Triestina al Rocco mira ai tre punti contro l'Arezzo

Giocatori della Triestina in una foto d'archivio

Il tecnico Pillon: "E' arrivato il momento di accelerare"

TRIESTE La Triestina non solo vuole prolungare a sette la striscia positiva ma deve fare di più. L’appuntamento al Rocco (ore 15) contro il fanalino di coda Arezzo è una chance ghiottissima per ottenere i tre punti. Anzi è inutile nasconderlo che i tre punti sono d’obbligo nonostante i toscani abbiano dato segnali di ripresa nelle ultime settimane. Ma la Triestina, oltre a dover proseguire il suo difficile inseguimento alle zone alte della classifica, deve anche vendicare l’occasione persa all’andata ad Arezzo (2-2 il finale dopo che l’Unione era stata in vantaggio di due reti). Ma ogni partita, nonostante la disparità tecnica tra le due contendenti, nasconde insidie.

Il tecnico Bepi Pillon ne è consapevole e sa che la partita non può essere presa sotto gamba. “La nostra motivazione deve essere quella di proseguire nella continuità di risultati, cercare di far bene in casa e giocar bene. Troveremo di fronte una squadra che secondo me si è rinforzata molto, ha cambiato otto undicesimi della squadra a gennaio perciò questo la dice lunga sui giocatori che ha preso, elementi che hanno militato anche in Serie B. Sarà una partita molto difficile, dovremo essere bravi noi a interpretarla bene”. Toscani che dopo tanto tempo hanno battuto per 2-0 il Matelica, proprio la bestia nera della Triestina. “E’ chiaro che loro si giocano molto - continua il tecnico alabardato - perché devono cercare di far punti in tutti i campi, giocheranno la partita per ottenere il risultato. Noi anche, sarà secondo me una partita molto aperta, una gara che tutte e due le squadre vorranno vincere”.

Al di là della forma dell’avversario soprattutto in questa occasione l’Unione è artefice del suo destino. “Dipende da noi. Se abbiamo la testa giusta, la concentrazione sapendo che in questo momento del campionato ci si gioca molto, se le cose le facciamo per bene, possiamo dire la nostra. L’importante è non mollare mai”. Out Petrella e Paulinho, la rifinitura porta in dote forse qualche altro problema: “C’è stato uno scontro fortuito Mensah-Ligi ma per entrambi non ci dovrebbero essere particolari problemi, al contrario Lepore ha invece accusato un problema al polpaccio e dobbiamo vedere se recupera, questo lo verificheremo domani”.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi