Contenuto riservato agli abbonati

Trieste, Zazzeron sbarca in centro città: «Così è nata l’idea di gestirlo in prima persona»

Come si presenta il nuovo punto vendita Zazzeron in centro città. Foto Massimo Silvano

Il nuovo punto vendita della catena triestina si spiegherà su 350 mq, disposti su due piani, all’interno di galleria Rossoni

TRIESTE Da mercoledì 3 marzo Zazzeron sbarca in centro città con L’Officina dei Gusti. Il nuovo punto vendita della catena triestinai spiegherà su 350 mq, disposti su due piani, all’interno di galleria Rossoni. Tra gli scaffali troveranno spazio le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese, alcuni a Km 0, che i triestini hanno già imparato a conoscere dal supermercato di via Forlanini. Per far fronte a questa nuova sfida, la famiglia Zazzeron ha assunto 10 nuovi dipendenti.

«Era da tempo un nostro desiderio quello di riuscire ad aprire in centro, – ammette il titolare Maurizio Zazzeron – e da un incontro di oltre un anno fa con Andrea Rossoni, che mirava esclusivamente ad una consulenza per valutare le potenzialità di quel locale nella galleria, è nata l’idea di gestirlo in prima persona». L’imprenditore nell’ultimo anno ha messo a segno anche la vendita del fondo di via Flavia alla catena Aldi. «E’ stato un anno impegnativo, – spiega – ma ora è arrivato il momento di aprire questo nuovo capitolo, malgrado la pandemia renda complessa qualsiasi nuova iniziativa commerciale». Lì verranno proposti 3mila dei 28mila prodotti che si trovano tra gli scaffali di via Forlanini.

«L’obbiettivo è ancora una volta quello di puntare sull’alta qualità, – sottolinea l’imprenditore – per far scoprire anche ai turisti, appena ritorneranno, le eccellenze e i piaceri del gusto del nostro territorio». Gli spazi che Zazzeron andrà a rilluminare – in queste ore si stanno portando a termine i lavori di allestimento – sono quelli che storicamente erano occupati dalla libreria Svevo, chiusa nel 2011, e che poi nel 2017 erano stati trasformati per un breve periodo nel supermercato Cuore.

Un nome conosciuto come quello di Zazzeron può dare un forte impulso commerciale a quella galleria che collega corso Italia a via degli Artisti. Al primo piano troveranno spazio la gastronomia-salumeria, il reparto ortofrutta con prodotti a Km 0, la pescheria e la macelleria con i prodotti confezionati nei laboratori di via Forlanini e trasferiti quotidianamente nel nuovo punto vendita. Il piano superiore verrà riservato invece all’enoteca. «Ci siamo avvalsi dell’esperienza del sommelier Gianluca Castellano – precisa Zazzeron – e a rotazione verranno proposte 5mila etichette».

Il punto vendita all’interno di galleria Rossoni aprirà alle 8 e chiuderà alle 20. «Per ora manterremo chiuso alla domenica, ma non appena la situazione epidemiologica consentirà di riassaporare a tutti un minimo di normalità, avvieremo l’apertura 7 giorni su 7», assicura l’imprenditore che delle aperture 365 giorni all’anno, Natale e Pasqua compresi, è stato capofila regione. Per la famiglia Zazzeron quello di galleria Rossoni sarà il quinto taglio del nastro.

Nel 1952 la famiglia ha aperto il primo supermercato in via dell’Acqua (tutt’ora della catena), nel 1990 è stata la volta di uno dei punti vendita che hanno fatto la storia della grande distribuzione a Trieste: via Donadoni, ora gestito dal gruppo Eurospesa. Il 2011 è stata la volta del negozio di via della Concordia, poi ceduto a Bosco, e nel 2012 è stato inaugurato il supermercato di via Forlanini, punta di diamante oggi della Zazzeron. Il prossimo mercoledì il nuovo punto vendita verrà aperto dalle 10, e causa l’emergenza sanitaria non ci sarà una vera e propria inaugurazione.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi